Maïmouna Guerresi: Noli me tangere

Tipo di Media
1

1

Dettagli
per Redazione 4 mesi fa
0 0
Tipo di Media
2

2

Dettagli
per Redazione 4 mesi fa
0 0
Tipo di Media
3

3

Dettagli
per Redazione 4 mesi fa
0 0
Tipo di Media
4

4

Dettagli
per Redazione 4 mesi fa
0 0
Tipo di Media
5

5

Dettagli
per Redazione 4 mesi fa
0 0
Tipo di Media
6

6

Dettagli
per Redazione 4 mesi fa
0 0

Maïmouna (Patrizia) Guerresi è nata a Pove del Grappa (VI) nel 1951 e si è trasferita ben presto con la famiglia d'origine a Monteforte d'Alpone (VR), dove ha ancora uno studio-laboratorio in cui vive e lavora, quando non è a Dakar.
Nel 1989 Patrizia conosce il suo futuro marito senegalese e inizia un nuovo percorso religioso e artistico. Si converte all'Islam abbracciando la disciplina spirituale sufi e introducendo l'iconografia africana e musulmana nel suo lavoro artistico. Diventa Maïmouna N' Bache Fall e la sua visione della vita e dell'arte assume sempre più il valore di trascendenza, viaggio mistico, congiunzione tra umano e divino. (foto: Antonella Anti)

0 0
Dettagli
per Redazione 4 mesi fa
524 visite
12 media