“Mac. Metropolitan Art Crew”. Si chiama così il progetto di animazione territoriale rivolto ai ragazzi tra i 14 e i 18 anni del quartiere di Veronetta. Cinque stage artistici gratuiti che si terranno all’istituto Nani-Boccioni dal 10 al 21 luglio e dal 24 luglio al 4 agosto: composizione di materiali sonori, hip-hop, teatro d’attore, arti scenografiche, tecniche e linguaggi radiofonici. La partecipazione ai laboratori varrà anche per i crediti formativi scolastici. L’obiettivo è quello di incentivare la partecipazione sociale degli adolescenti in una zona della città considerata “difficile”, creando un contesto educativo che eviti condizioni di disagio.

«È una modalità innovativa per coinvolgere i ragazzi a Veronetta – commenta il sindaco Paolo Zanotto -. Il dialogo con il mondo dei giovani è infatti un terreno su cui investire».

«Veronetta è un quartiere particolare – aggiunge l’assessore Ivan Zerbato -. Risulta quindi fondamentale l’attività di enti e associazioni impegnati sul territorio, per poter parlare di disagio e prevenirlo, e per costruire un progetto assieme ai giovani».

Coinvolgere i ragazzi di Veronetta è infatti la priorità del progetto, partendo proprio dalla strada, loro luogo di ritrovo.

«Si creano in questo modo – sottolineano i responsabili Stefano Muci e Michela Tedesco, dell’associazione Aribandus – condizioni di agio, inteso come protezione  dalle situazioni

powered by social2s

Si apre oggi a villa Buri-Bernini lo stage per giovani musicisti, dai 14 ai 17 anni. L’iniziativa, che proseguirà sino al 14 luglio, gode del patrocinio dal Comune di Verona e rientra nell’ambito del progetto Rete "Una città per la musica", volto a creare una sinergia tra le realtà cittadine che si occupano di musica.

Lo stage, realizzato in collaborazione con Musigramma e con l’associazione villa Buri onlus, è organizzato dalla Scuola musicale “Alighieri” di Bertinoro, dall’Orchestra giovanile veronese e dall’associazione di musica e cultura “Libere Note”. Venerdì 14 luglio, alle 21.30, a villa Buri si terrà lo spettacolo musicale “d’Energia”, che chiuderà  il percorso “Guardare la Musica”.

Lo spettacolo finale, montaggio video con materiale di repertorio, illustrerà il cammino dell’evoluzione umana dal punto di vista tecnologico e scientifico, attraverso le esperienze più importanti che hanno mutato il nostro modo di vivere e pensare. L’energia quindi come motore del cammino che consente all’uomo di evolversi e di costruire macchine, ma anche strutturare la guerra in modo avveniristico elevando i poteri distruttivi delle armi.

Il corpo docente di “Guardare la Musica” è coordinato dal direttore artistico Marco Papeschi e formato dai responsabili dell’Orchestra giovanile veronese e da insegnati con ampia esperienza in campo didattico.

Per informazioni contattare la segreteria della

powered by social2s

In Gran Guardia, le idee degli studenti di architettura per riqualificare alcune aree di Verona

 

Quaranta nuovi progetti urbanistici, realizzati da un centinaio di studenti di architettura, per riqualificare alcune aree di Verona. Saranno presentati venerdì 7 e sabato 8 luglio, in Gran Guardia, durante il workshop realizzato nell’ambito di “Villard”, il seminario di progettazione promosso dall’assessorato all’Urbanistica in collaborazione con l’associazione Villard.

Il seminario itinerante, giunto quest’anno alla settima edizione, deve il proprio nome al chierico di età gotica Villard d’Honnecourt, che viaggiò per l’Europa sempre accompagnato dal suo taccuino da architetto.

L’iniziativa, svoltasi da gennaio a giugno, ha coinvolto un centinaio di studenti e 20 docenti di 12 scuole di architettura italiane (tra cui Napoli, Milano e Palermo) e di due straniere. Durante il seminario gli studenti hanno partecipato a laboratori, sopralluoghi, analisi, incontri mensili nelle diverse università coinvolte per immaginare assieme le potenzialità di cinque aree veronesi: la cava Prati a Madonna di Dossobuono, la Speziala a San Massimo, l’area di Forte Chievo, le mura di Verona e l’ex scalo merci, compreso tra la stazione di Porta Nuova e il quartiere di Santa Lucia, scelte in base alle loro specificità e alla loro criticità, dagli architetti Paolo Boninsegna del Comune e Carlo Palazzolo dello Iuav (l’Istituto

powered by social2s

Terza edizione della “Festa in Piazza” a Montorio

Maxischermo per la finale dell’Italia

 

Spettacolo, musica e sport allieteranno le serate di sabato 8 e domenica 9 luglio, per la terza edizione di “Festa in Piazza”, in piazza Buccari a Montorio. In entrambe le occasioni sarà allestito un maxischermo per poter seguire le finali dei Mondiali di calcio.   

Il programma dell’iniziativa, promossa dall’ottava Circoscrizione, in collaborazione con l’assessorato al Decentramento del Comune e la Provincia di Verona, è molto ricco: si parte alle 19 di sabato con l’apertura degli stand enogastronomici, che offriranno prodotti di cucina locale, paella e pizza. Dopo la finale per il terzo e quarto posto dei Mondiali, alle 22.45, Rockabilly, la società che si occupa da anni  della produzione di programmi televisivi e spettacoli, organizza la Noche Latina, divertimento assicurato con musica e balli latino-americani.

La giornata di domenica partirà alle 16, con i giochi d’animazione per i bambini, mentre alle 17 sarà possibile ammirare i prodotti tipici artigianali della Fiera delle antiche Arti e Mestieri. Dopo la finale dell’Italia, la serata sarà dedicata alla musica anni ’60 e ’70 e al karaoke. A conclusione del programma, l’esibizione degli sputafuoco a cura degli Ortallegri di Volta Mantovana.

Nelle giornate della festa, piazza Buccari

powered by social2s

 

Due maxischermi per la finale dei Mondiali

 

Due maxischermi per la finale dei Mondiali di calcio di Germania, per seguire  e tifare in compagnia la nazionale italiana. Saranno collocati rispettivamente in piazza a San Zeno, con 500 sedie per gli anziani, e al parcheggio C dello Stadio, vicino al Palazzetto dello Sport. La scelta della Giunta comunale è stata dettata dalla necessità di luoghi molto capienti, visto il successo che l’allestimento dei maxischermi ha riscosso per le precedenti partite. Maxischermi che saranno in questa occasione più grandi e più luminosi, dato che parte della finale – il fischio d’inizio è previsto alle 20 – si giocherà con la luce del sole.





Data inizio: 05-07-2006
Data fine: 09-07-2006
powered by social2s

PATRIZIA LAQUIDARA – Valeggio sul Mincio 11 luglio

Ingresso gratuito




Patrizia è catanese di nascita ma vicentina d’adozione.

Possiamo definirla fra le artiste giovani più vicine alla sensibilità folk: con il gruppo Hotel Rif si è cimentata in un repertorio tradizionale di vari paesi del mondo, dal greco all’arabo, dal balcanico al portoghese. Patrizia ha collaborato con lo storico e scrittore Emilio Franzina interpretando conferenze spettacolo dal titolo VENETO TRANSFORMER, storie sulle migrazioni e sulle metamorfosi del nordest italiano.

Ha vinto il Premio della Critica al Festival di Sanremo 2003, ha realizzato un disco d’esordio che è un piccolo capolavoro e che si chiama INDIRIZZO PORTOGHESE



INGRESSO GRATUITO

 




Data inizio: 03-07-2006
Data fine: 11-07-2006
powered by social2s