Corso di fotografia.


Data inizio: 15-06-2009
Data fine: 15-06-2009
Orario: 20,00
Localita': Ferrara di monte baldo
Provincia: VR
Presso: Sede comunale
Organizzazione: Consulta culturale comunale
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Telefono: 045/6247002
powered by social2s
"Guareschi - Non muoio neanche se mi ammazzano". Mostra sull'avventura umana di Guareschi.


Data inizio: 29-05-2009
Data fine: 04-06-2009
Indirizzo: Piazza Umberto I, 10
Localita': San giovanni lupatoto
Provincia: VR
Presso: Centro Culturale
Organizzazione: Rivela
Link: nwww.rivela.org
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Telefono: 045/545725
powered by social2s
alt23 maggio - 27 settembre 2009

Mostra di arte contemporanea dedicata a Marc Quinn, uno degli esponenti più originali della Young British Art, tra i maggiori artisti a livello mondiale, curata da Danilo Eccher, e selezionata come evento collaterale alla 53. Esposizione Internazionale d’Arte- La Biennale di Venezia.

Alcune opere di Quinn sono state collocate in piazze e luoghi significativi della città (Piazza Bra, Castelvecchio, Porta Borsari...) per stimolare  la partecipazione collettiva all’evento e favorire un autentico confronto tra l'arte contemporanea e il patrimonio storico della città.

Il “cuore” della rassegna è nella Casa di Giulietta, dove è esposta, accanto ai suoi più celebri lavori - come il ciclo straordinario dedicato ai Flowers Paintings - anche una serie di opere inedite e la famosissima Siren, realizzata in oro massiccio, esposta tra dicembre 2008 e gennaio 2009 al British Museum di Londra.

Il collegamento tra i luoghi fisici e ideali del percorso sta proprio nel tema scelto dal curatore e dall’artista stesso: il Mito. La volontà di collocare il nucleo centrale della mostra alla Casa di Giulietta scaturisce dal desiderio di Quinn di immergersi nello scenario della leggenda per eccellenza, celebrata dal dramma shakespeariano, degli amanti veronesi. Luogo reale, ma allo stesso tempo magico dove si coagulano tutte le chiavi di osservazione e di lettura contemporanee di
powered by social2s
alt

17 maggio – 14 giugno 2009

Inaugurazione sabato 16 maggio dalle 18


Renato Begnoni, Mauro Fiorese, Federico Padovani, Giorgio Gelmetti, Rodolfo Hernandez, Emilio Begali, Barbara Zonzin, Alessandro Gloder, Marco Ambrosi, Marco Bertin, Sirio Magnabosco, Giovanna Magri, Nicola Turrini

L’arte e l’universo giovanile si incontrano grazie a “Young Days, 13 fotografi nell’universo giovanile”. La mostra fotografica nata su proposta dell'Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Verona è stata realizzata da Larterìa (associazione nata per promuovere la fotografia quale strumento di indagine e diffusione di cultura) inaugura in concomitanza con “La notte dei musei europei”.

Musica e danza saranno i protagonisti fino a mezzanotte nel Cortile dell’Ex Tribunale, sul quale si affacciano gli Scavi Scaligeri, uno dei siti espositivi più interessanti al mondo.

Alle ore 18.30 sarà aperta la visita all’esposizione accompagnata dalla performance della compagnia Deep Impact e dal concerto del Coro Giovanile A.Li.Ve, Accademia Lirica Verona, diretta da Paolo Facincani, con la Storyville Jazz Band, che eseguiranno brani dall'opera originale New Orleans. Dalle 21 sarà la volta dell’evento VeronaRisuona, organizzato dal Conservatorio statale di musica E. F. Dall’Abaco e dall’Accademia di Belle Arti G. B. Cignaroli. La serata continuerà fino a mezzanotte con il dj set Jennifer Manzo e John Marangoni.

L’esposizione è realizzata grazie alla collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Verona e presenta
powered by social2s
7 giugno - 22 novembre 2009

vernice nei giorni 4, 5 e 6 giugno 2009

La 53. Esposizione Internazionale d’Arte, diretta da Daniel Birnbaum e intitolata Fare Mondi // Making Worlds
- Fare Mondi, di Daniel Birnbaum
- Artisti
- La Giuria internazionale
- Padiglione Italia
- Partecipazioni nazionali
- Eventi collaterali

Biennale Arte  53. Esposizione Internazionale d’Arte 

Apre il 7 giugno 20

“Il titolo stesso della 53. Esposizione Fare Mondi // Making Worlds – ha dichiarato il Direttore Daniel Birnbaum – esprime il mio desiderio di sottolineare il processo creativo. Un’opera d’arte è una visione del mondo e, se presa seriamente, può essere vista come un modo di ‘fare mondi’. Prendendo il ‘fare mondi’ come punto di partenza, esso ci permette anche di evidenziare la fondamentale importanza di alcuni artisti chiave per la creatività delle generazioni successive. In mostra saranno presenti tutte le forme artistiche: installazioni, video e film, scultura, performance, pittura e disegno, e anche una parata. La mostra creerà nuovi spazi per l’arte, che si dispiegheranno oltre le aspettative delle istituzioni e del mercato. L’enfasi posta sul processo creativo e sulle cose nel loro farsi, non escluderà un’esplorazione della ricchezza visiva. La pittura nel suo senso più ampio e il ruolo dell’immaginario astratto saranno indagati da artisti di differenti generazioni, inclusi quelli che

powered by social2s
alt
16 maggio 2009 - 27 settembre 2009
  La mostra approfondisce il lavoro di quel gruppo di artisti che, alla fine degli anni Settanta, lavoravano negli spazi dismessi dell'ex pastificio Cerere, nel cuore del quartiere San Lorenzo a Roma. In mostra opere storiche e una selezione di lavori più recenti (circa ottanta tra sculture, pitture e ambienti) di Bruno Ceccobelli, Gianni Dessì, Giuseppe Gallo, Nunzio, Pizzi Cannella e Marco Tirelli. Daniela Lancioni, curatrice della mostra, ripercorre una vicenda artistica che si è imposta nel panorama nazionale e internazionale tra gli anni Ottanta e i primi anni Novanta.

Saranno esposti “Morpheus” e “Loggia” (1979) di Bruno Ceccobelli provenienti entrambi dal Groninger Museum, il dipinto di Giuseppe Gallo intitolato “Incantato” del 1983, il primo dove compare l’emblematica figura del vecchio saggio, le sculture di Nunzio con le quali l’artista vinse nel 1986 il premio per la giovane arte della Biennale di Venezia. Tra le opere di Marco Tirelli sarà esposta la grande pittura su carta intelata “Senza titolo” del 1989. Sarà ricostruita una “Camera picta” di Gianni Dessì (1991), mentre di Pizzi Cannella saranno esposti alcuni tra i dipinti più impegnativi dei suoi principali cicli pittorici, dagli “Abiti” ai “Ferri battuti”, dai “Bagni turchi” ai “Polittici”.

powered by social2s