scultura_grande_guerraLa scultura a verona  nell’epoca della grande guerra

Quarto appuntamento: Gli Spazzi, una famiglia di scultori
dalla Val d’Intelvi a Verona A cura di Camilla Bertoni

Mercoledì 28 ottobre 2015, ore 17.30,  Biblioteca Civica di Verona, sala Teologia. In programma incontri fino al 16 marzo 2016

Dopo la presentazione del libro di Giorgio Trevisan, Memorie della Grande Guerra, e i due incontri dedicati alla scultura di Mario Salazzari e Ruggero Dondé (a cura di Cristina Beltrami), riprende il 28 ottobre in Biblioteca Civica il ciclo di conferenze dedicate alla scultura a Verona nell’epoca della Grande Guerra. Gli incontri sono stato organizzati dall’Associazione Culturale Mario Salazzari che dedica la propria attività di ricerca alla valorizzazione dell’arte del ‘900 a Verona, con particolare riguardo alla scultura e all’opera di Mario Salazzari, autore di diversi monumenti commemorativi. Sarà presentato in questa occasione il sito www.mario-salazzari.org, l’archivio elettronico della sua opera che si inserisce nel progetto più ampio dell’Archivio della scultura veronese dell’Ottocento e del Novecento (www.archivio-scultura-veronese.org).
Una fioritura di monumenti, quasi trecento, esplode nel Veronese a partire dal 1919: i comitati per la commemorazione dei Caduti della Grande Guerra si attivano in tutta la Provincia riuscendo a erigere un monumento, un obelisco o una targa sulle piazze di ogni luogo, anche il più sperduto, del
powered by social2s
Sironi_Agricoltore_P_photobyDDemonte_wg


Scopri i capolavori della Galleria d'Arte Moderna Achille Forti, Palazzo della Ragione - 1, 20, 27 ottobre 2015

PAOLO BOLPAGNI
MARTEDÌ 13 OTTOBRE ore 16.30
Pittura e fascismo tra Italia ed Europa

Paolo Bolpagni parte dall'analisi dell'opera di Mario Sironi artista che, in coincidenza con il consolidarsi e il culminare della dittatura fascista, si orienta verso una monumentalità primordiale, di rivendicata italianità, espressa in vaste imprese decorative. Prosegue con personaggi come Filippo de Pisis e Alberto Savinio la cui opera, seppur collocata nel medesimo contesto storico, ha una vocazione internazionale slegata totalmente dagli accadimenti storici del loro Paese. Da ultimo si concentra su Giorgio Morandi che porta avanti il suo personale percorso alla ricerca dell'autentica natura delle cose.

Paolo Bolpagni, ricercatore in Storia dell’arte contemporanea all’Università degli Studi eCampus




I prossimi appuntamenti
MARTEDÌ 20 OTTOBRE
ROBERTO PASINI
Docente di Storia dell’arte contemporanea all’Università degli Studi di Verona
La nascita dell’Arte Informale in Italia

MARTEDÌ 27 OTTOBRE
GIANFRANCO MARANIELLO
Direttore del Mart – Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto
Il museo e la critica istituzionale 
Tutti gli incontri si svolgeranno alle ore 16.30 alla GAM Achille Forti a Palazzo della Ragione.
La partecipazione è compresa nel prezzo del biglietto d'ingresso alla Galleria.

Si consiglia la prenotazione anticipata al 045 8001903  
informazioni generali
Palazzo della Ragione
Galleria d’Arte

powered by social2s
Ingrid-in-Casablanca-ingrid-bergman-29563073-700-547

30 settembre (ore 21,00) Una star disciplinata: il periodo Hollywoodiano
7 ottobre (ore 21,00) La diva e il maestro: da Roberto Rossellini a Ingmar Bergman

Relatore: Alberto Scandola, Docente di Storia e critica del Cinema presso l’Università di Verona
Gli incontri si terranno in Sala Farinati ad INGRESSO LIBERO
Biblioteca Civica - Via Cappello 43 - Verona

 

Quest’anno ricorre il centenario della nascita di Ingrid Bergman, forse la più completa delle star hollywoodiane del secolo scorso.
Dalle atmosfere vellutate del romanticismo nordico (Intermezzo) al male di vivere dei personaggi rosselliniani (Viaggio in Italia),dagli intrighi psicanalitici di Hitchcock (Io ti salverò) all’orrore interiore di Ingmar Bergman (Sinfonia d’autunno), Ingrid Bergman ha attraversato generi e autori incarnando, con un esemplare rigore interpretativo tutti gli spettri del femminino: dalla fanciulla innamorata all’amante spregiudicata, dalla moglie fedele alla santa.

per maggiori informazioni cliccare qui

powered by social2s
chiostro_san_fermo

Sabato 19 e domenica 20 settembre 2015 , in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, la Soprintendenza belle arti e paesaggio di Verona, Rovigo e Vicenza aprirà eccezionalmente al pubblico le proprie sedi: i complessi monumentali di San Fermo e della ex Dogana di terra, con il suo laboratorio di restauro.

Il pubblico sarà accompagnato dai funzionari della Soprintendenza nelle visite guidate (una al mattino alle ore 10.30; l’altra al pomeriggio alle ore 15.30) ai due importanti edifici. Il percorso nel chiostro dell’ex convento di San Fermo Maggiore affiancato alla basilica, prevede anche la visita alla galleria dei modelli sanmicheliani realizzati per volontà del soprintendente Piero Gazzola .

Al Palazzo della ex Dogana, oltre alla visita guidata all’edificio e al laboratorio di restauro, sarà possibile, grazie anche alla collaborazione avviata con la Fondazione Roi di Vicenza, condividere l’attività di diagnostica effettuata sul ciclo di dipinti di epoca seicentesca, conservato nella cappella del Rosario della Chiesa di Santa Corona di Vicenza. E’ in corso, infatti, ad opera dei restauratori e dei tecnici della Soprintendenza, un’approfondita campagna di indagini scientifiche e radiografiche sui dipinti per conoscerne a fondo le tecniche esecutive.

I visitatori potranno inoltre approfondire la conoscenza di queste opere, alcune delle quali attribuite ad Alessandro Maganza, grazie agli apparati informativi che saranno

powered by social2s
Villa_Rizzardi_Negrar_giardino_di_notte_pp

Cinque mesi di magia: spettacoli ed eventi tra Veneto e Friuli Venezia Giulia nell'ambito del Festival delle Ville Venete - VIII edizione - 2015.

Le ville venete dal 5 giugno fino ad ottobre 2015 ospitano in tutto oltre 50 eventi tra incontri, laboratori e serate d'eccezione. La manifestazione riunisce le eccellenze culturali ed enogastronomiche del territorio proponendo un calendario ricco di appuntamenti, molti dei quali sono parte del programma ufficiale di Veneto per EXPO 2015.

Fiore all'occhiello della manifestazione è stato SORSI D'AUTORE (dal 20 giugno al 12 luglio 2015) che ha proposto appuntamenti di cultura e degustazioni per celebrare il patrimonio storico, paesaggistico e culturale del territorio con ospiti d'eccezione come Enrico Mentana, Corrado Formigli, Giuseppe Cruciani e Carlo Petrini, "guru" dello slow-food.

Segue il calendario degli eventi cui è ancora possibile partecipare:

VENERDÌ 28 AGOSTO
PALAZZO CERA
Gambellara (VI)
TEATRO
I promessi sposi
 
SABATO 29 AGOSTO
PALAZZO TIEPOLO
Vazzola (TV)
TEATRO
Un ragazzo di campagna
 
DOMENICA 30 AGOSTO
VILLA NANI LOREDAN
Sant'Urbano (PD)
INTRATTENIMENTO
Passeggiando in bicicletta
Il Segreto di Arlecchino e Pulcinella
 
VENERDÌ 4 SETTEMBRE
VILLA VENIER CONTARINI
Mira (VE)
TEATRO
Oblivion.zip
 
SABATO 5 SETTEMBRE
VILLA ROMANIN JACUR
Salzano (VE)
INCONTRI E LABORATORI
Incontro con
Filippo Facci
 
VENERDÌ 11 SETTEMBRE
VILLA MOSCONI BERTANI
Arbizzano di Negrar
powered by social2s
jannacci
19, 26 agosto e 2, 9, 23 settembre 2015 - Bastione austriaco di san Giorgio - Verona - ingresso libero
Incontri organizzati dal Gruppo scout (A.G.E.S.C.I.) di Verona 10 con il contributo del Comune di verona e della 1à Circoscrizione.
 
El purta ancora i scarp del tennis... (in ricordo di Enzo Jannacci) Istrionico, fantasista, genio comico, funambolo della rima gratuita, dell'ironia e del cazzeggio: visse in un mondo surreale, patetico, folle. L'altra faccia del chirurgo-musicista milanese (o, come diceva lui, "medico fantasista") che si prendeva le ferie per andare a cantare
19 agosto 2015 - ore 20.45
 
La signoria Scaligera a Verona - La nascita della signoria (1277-1387) attraverso assassinii e lotte fratricide. Lo sviluppo e il nuovo assetto della città;
le strutture difensive, i ponti e i monumenti funebri che hanno reso grande Verona e famosi gli Scaligeri
Primo incontro: 26 agosto - ore 20.45 Verona scaligera: mura e fossati - l'impronta della Signoria
Secondo incontro: 2 settembre - ore 20.45 Verona scaligera: Castelvecchio, Serraglio e altri castelli nel territorio
 
Lui e... Celentano - Intramontabile, enigmatico, anticonformista, pacifista, antivenatorio, ha segnato un'epoca, dal rock ai brani impegnati: è l'unica
voce credibile che ci sia in Italia. Mini-storia del "Ragazzo nato in via Gluck", lanciato verso i 60 anni di carriera
9 settembre 2015 - ore 20.45
 
Giugno
powered by social2s