Derrock_de_Kerckhove
giovedì 24 settembre 2015, ore 18, Teatro Ristori: Derrick de Kerckhove, guru dei nuovi media. Ingresso libero con prenotazione on line, fino ad esaurimento posti.
 Sette interpreti declinano il tema "CONFINE. Ingegneria & società", secondo la loro libera concezione: unendo mondi e linguaggi, tecnica e "pensiero sull'uomo", nell'ambito della rassegna Open. Ingegneri aperti alla città 2015 "Dalla carta al bit. Il futuro digitale è qui!", promossa dall'Ordine degli Ingegneri di Verona con il patrocinio del Comune e della Provincia di Verona e di Fondazione Cariverona.
In scena il prossimo 24 settembre dalle ore 18, nella suggestiva cornice del Teatro Ristori a Verona, l'evento TALKS SLIDINGDOORS 2015, roadshow ideato dal Consiglio Nazionale Ingegneri (CNI) come progetto di "animazione" culturale e sociale di dialogo e sovrapposizione dei linguaggi, a rappresentare la trasversalità della professione nella società contemporanea.
A calcare il palco veronese sette interpreti e protagonisti dei nuovi linguaggi digitali, della cultura, della scienza, della musica, dell'architettura, dell'ingegneria e della filosofia che hanno risposto all'invito di indagare in presa diretta il tema del "Confine", secondo la loro libera concezione e attraverso il mezzo espressivo a loro più congeniale - parole, immagini, video, musica, fotografia, scrittura - in un susseguirsi incalzante di racconti.
 
Confermati i primi relatori a Verona:
- Derrick de Kerckhove, sociologo e teorico
powered by social2s
la_mattarana

Continuano con jago, venerdi' 10 luglio  a Villa La Mattarana (vr), le produzioni teatrali di Casa Shakespeare che rivisitano l'opera del grande drammaturgo inglese

L'ingresso a trutti gli appuntamenti è gratuito

Prima dello spettacolo, alle ore 18:30, è possibile partecipare alla visita guidata di Villa La Mattarana con prenotazione obbligatoria al 348612506 o a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Durante la visita si potranno ammirare gli affreschi interni e della cappella gentilizia risalenti al 1500 (della scuola di Paolo Caliari detto il “Veronese”). Sorprenderà piacevolmente i partecipanti anche la visita alla Sala degli Imperatori il cui soffitto, affrescato con decorazioni a grottesca, è opera di Bernardino India, collaboratore di Andrea Palladio.
 
 

Dopo la rappresentazione U2Macbeth, che lo scorso 26 giugno ha incantato il pubblico accorso a Villa Sagramoso (VR), la rassegna dedicata al drammaturgo inglese continua a Villa La Mattarana (VR) con Jago, una produzione di Casa Shakespeare in collaborazione con Produzioni Soledarte La rassegna si concluderà martedì 28 luglio nel vicentino con Opera in Love Romeo e Giulietta quando le parole di Shakespeare
incontreranno le note dei più famosi compositori d'opera

 
 
La Compagnia Soledarte, nata nel 2006 dall'incontro tra Varhynia Ziliotto, coreografa e insegnante di danza professionista e Solimano Pontarollo, attore e regista shakesperiano certificato Royal Academy of Dramatic Art London, esplora
powered by social2s
Oscar-Romero-martire-della-fede-sara-beato-entro-il-2015_articleimage

Martedì 9 giugno, ore 20,30, sala Africa dei missionari comboniani in Vicolo Pozzo, 1

I Martedì del mondo, chiudono il loro ciclo annuale (ottobre 2014-giugno 2015) proponendo una riflessione su Óscar Romero, l’arcivescovo di San Salvador assassinato il 24 marzo del 1980 e beatificato il 23 maggio scorso a El Salvador.

Alla vigilia della sua morte, l’uomo di Chiesa affermò: «Non vedo possibilità alcuna di rimanere neutrale. O serviamo la vita, o siamo complici della morte di molti esseri umani. Qui si rivela la nostra fede: o crediamo nel dio della vita, o utilizziamo il nome di Dio servendo i responsabili della morte dei poveri». All’epoca, la nazione dell’America centrale, a lungo governata da giunte militari, era in balia della guerra civile e mons. Romero scelse di denunciare le ingiustizie e i metodi di governo della dittatura.

A collocare la figura di Romero nella Chiesa salvadoregna, a delineare qual è l’eredità che il beato Romero lascia alla Chiesa universale e a ricostruire le vicende politico-sociali di El Salvador sarà la giornalista dell’Avvenire Lucia Capuzzi. La serata sarà moderata dal comboniano Venanzio Milani, coordinatore della Fondazione Nigrizia.

In occasione della beatificazione, i comboniani d’America e d’Asia hanno scritto una lettera aperta, affermando che mons. Romero «ci presenta un modello di vita e di missione,

powered by social2s
festival_bellezza_20151 - 7 giugno 2015, Verona -  Sedi:  Teatro Ronamo, Giardino e Palazzo Giusti, Polo Zanotto
I "Maestri dello Spirito" di nuovo a Verona, passeggiando sulle orme ispirate dei Maestri. Di nuovo i luoghi dello spirito si aprono a chi ama indugiare tra Giardino, Teatro e Labirinto, tra riflessi e riflessioni, architettura e cultura. Insidiosi pensieri si attardano intorno alla Bellezza che, sottile e maestosa, palese ed enigmatica, sorride inafferrabile.
"Una cosa bella è una gioia per sempre", ricorda Keats.
Shakespeare e Goethe, Dante e Mozart.
Il ritorno alla bellezza la ritrova intatta.
 
foto: alcuni dei protagonisti degli incontri che si apronpo il 1° giugno al Teatro Romano, ore 21.30, con Bernard-Henri Lévy
Programma dettagliato cliccando qui.
powered by social2s
lucamercalli

Venerdì 22 maggio 2015 ore 20,45 Teatro Astra Bovolone 
Da venerdì 22 a domenica 24 maggio 2015 si terrà a Bovolone (VR) "Ambientiamo. Elogio alla natura", un festival dell'ambiente organizzato dal Comune di Bovolone. L'apertura è affidata a Luca Mercalli, climatologo e meteorologo italiano, ex ospite fisso da Fabio Fazio a "Che tempo che fa" e conduttore quest'anno del programma tv "Scala Mercalli".
 

L'incontro, dal titolo "Ambientiamoci, quattro chiacchiere con Luca Mercalli", si terrà venerdì 22 alle ore 20.45 presso il Teatro Astra di Bovolone, in via Carlo Alberto, 2.

Luca Mercalli è esperto di ambiente e cambiamento climatico, ed autore di numerosi libri, tra cui "Prepariamoci" (Chiarelettere, 2011).

Seguirà un rinfresco, curato da G.A.S. Bovolone, Le Rondini Soc. Coop. e La Goccia Bovolone.

Il festival "Ambientiamo" è organizzato dal Comune di Bovolone in collaborazione con Bovolone Attiva Srl, Amia Verona Spa, Proloco e le associazioni locali Gea Onlus e G.A.S. (gruppo di acquisto solidale).

"Siamo onorati di poter accogliere a Bovolone un ospite di fama nazionale ed internazionale come Luca Mercalli - commenta il sindaco di Bovolone Emilietto Mirandola - L'amministrazione comunale ha fortemente voluto questa iniziativa: crediamo infatti che si debba creare una coscienza sui temi legati al rispetto dell'ambiente".


Sabato 23 maggio
il Festival prosegue con il momento conclusivo del

powered by social2s
Maffei-3-Gallery

Mercoledì 13 maggio 2015, ore 21
presso il Forte di San Giorgio in Braida (vicino a Ponte Garibaldi)
proiezione pubblica (ingresso libero e gratuito)
del nuovo documentario della regista Anna Lerario: 


La Storia di Verona un viaggio lungo 2000 anniMercoledì 13 maggio alle ore 21, nella cornice suggestiva del Forte di San Giorgio in Braida, vicino a Ponte Garibaldi, verrà proiettato il nuovo documentario di Anna Lerario, “La Storia di Verona”,  che racconta la storia della città dalla fondazione fino alla piena dell’Adige del 1882 (l’ingresso è libero e gratuito).
Per la prima volta un documentario accompagna lo spettatore nel lungo viaggio che ripercorre l’intera vita della città: sarà possibile conoscere i mutamenti urbanistici e culturali di Verona e quella straordinaria vitalità che le permise di superare i momenti più difficili; il tutto attraverso immagini spettacolari raccolte in anni di riprese in alta definizione, grafiche esplicative, illustrazioni, quadri e documenti antichi, scene di fiction con attori in costume.
Grazie agli studi sulle ultime novità archeologiche il filmato permette finalmente di scoprire la vera fisionomia della Verona romana e un’inedita ricostruzione storica svela la misteriosa Verona dei re barbari Teodorico e Alboino. Inoltre vengono raccontati i periodi poco noti dell’era Carolingia e della Marca di Verona, vengono ripercorsi l’affermazione della signoria Scaligera, il dominio della Serenissima e

powered by social2s