cuba

Libreria Libre in via Scrimiari 51b, giovedì 2 aprile alle 18.00.

Presentazione del libro di Alessandra Riccio

Un libro che da una prospettiva del tutto insolita e originale, aiuta a comprendere dall’interno la meravigliosa complessità della Perla dei Caraibi.


Poeti, artisti, scrittori, cineasti cubani noti e meno noti; e poi la bambina namibiana scampata all’esercito sudafricano; la piccola angolana mutilata che corre ad abbracciare Fidel: sono loro e molti altri a popolare i Racconti di Cuba di Alessandra Riccio che questa volta, abbandonando i panni della critica letteraria, si lascia andare a una prosa lieve e vibrante. Dagli anni della “giovane e spavalda” Rivoluzione alla crisi del “periodo speciale” passando per la guerra in Angola, tra momenti di grande effervescenza e crisi profonda, la storia di Cuba è riletta attraverso i frammenti di vita di uomini e donne che ne hanno segnato profondamente la storia e la cultura.
Diciotto racconti di vita vera che, come le tessere di un mosaico, vanno a ricomporre la quotidianità degli abitanti di una Cuba multietnica, povera ma al contempo ricca, visceralmente amata e odiata, laica o credente, passata attraverso dittatura e rivoluzione, il tormento e mille altre contraddizioni. Sullo sfondo non sbiadiscono mai la vivacità dell’isola caraibica, i colori delle strade dell’Avana, l’impetuosità del mar Caribe.

powered by social2s
Societ_Letteraria

30 marzo, 13 e 28 aprile, 11 maggio 2015, Società Letteraria, Creare un ponte tra Italia, Europa e Cina alla scoperta di storia, cibo e cultura

Al via il ciclo di incontri organizzati dalla Società letteraria di Verona con l'ateneo scaligero e l'università Cà Foscari Venezia per viaggiare verso Oriente alla scoperta di storia, lingua, letteratura, arte, cibo e cultura per creare un ponte tra Italia, Europa e Cina. L'appuntamento è inserito in UniVeronaXexpo, il calendario di eventi proposti dall'università in occasione dell'esposizione universale di Milano.

Ad aprire gli incontri, lunedì 30 marzo alle 17.30, la presentazione del romanzo di Xu Zechen "Correndo attraverso Pechino". Oltre all'autore interverranno Roberta Facchinetti, direttrice del dipartimento di Lingue e letterature straniere e Paolo Magagnin, di Ca' Foscari.

Dopo la felice esperienza del ciclo d'incontri sui paesi Brics svoltosi nel 2013 la Società letteraria torna ad approfondire alcuni aspetti culturali legati in particolare alla Cina, promuovendo un nuovo ciclo d'incontri condiviso con il dipartimento di Lingue e letterature straniere di ateneo e con il dipartimento di Studi sull'Asia e sull'Africa mediterranea dell'università Ca' Foscari. La collaborazione fra le tre istituzioni nasce dalla considerazione di quanto sia diffuso e vasto l'interesse intorno alla Cina e a tutto ciò che viene denominato in senso lato "mondo cinese", inteso come

powered by social2s
maria_maddalena


giovedì 19 marzo dalle 17 alle 20 Centro Studi Campostrini Via S. Maria in Organo, 2, Verona

Il seminario  curato e introdotto da Giovanni Pernigotto, collaboratore della Fondazione Centro Studi Campostrini, analizzerà la misteriosa figura e la recente rivalutazione della Maddalena, giovedì 19 marzo dalle 17 alle 20 in via Santa Maria in Organo, 4, a Verona. Ospiti e relatori del quarto appuntamento di Sfide del Cristianesimo nell’ambito del Centro Studi del Fenomeno religioso saranno Aldo Martin, dello Studio teologico di Vicenza, Milena Mariani, Fondazione Bruno Kessler, e Daniela Sarigu, formatrice e consulente aziendale.

Ingiustamente passata alla storia come la peccatrice, di recente rivalutata come presunta sposa del Cristo, la Maddalena rimane un soggetto misterioso, per certi versi poliedrico, dai mille volti. I testi evangelici, salvo qualche eccezione, ne parlano in forma indiretta, spesso inserendola nel gruppo delle altre donne al seguito di Gesù. Eppure la fede della Maddalena è di grande interesse e di grande attualità. «I tre relatori nella differenza di approccio che li contraddistingue presenteranno piste di approfondimento e di attualità sulla figura di Maria di Magdala – spiega Giovanni Pernigotto –. L'augurio è che la competenza e la creatività dei relatori permettano agli uditori di partecipare a un interessante e ricco pomeriggio di approfondimento».

Aldo Martin, biblista cattolico della

powered by social2s
carta_topografica_open4

7 marzo - 14 novembre 2015, Magazzino1, Via S. Teresa, 12

"Dalla carta al bit. Il futuro digitale è qui!" è il titolo della rassegna culturale "#Open4" con cui gli Ingegneri di Verona e Provincia si aprono alla cittadinanza con un calendario ricco di iniziative: convegni "professionali" divulgativi, mostre e incontri di approfondimento con un taglio sull'attualità, la storia, l'arte e la letteratura e visite tecniche che animeranno lungo tutto il 2015 gli spazi della sede dell'Ordine degli Ingegneri di Verona e Provincia ai Magazzini Generali (Magazzino1, Via Santa Teresa, 12).

 
Filo conduttore di Open4 i temi dell'Innovazione e del Futuro digitale, che già invade e pervade la nostra quotidianità: declinati e interpretati in molteplici ambiti della professione ma anche con uno sguardo attento all'attualità e a quegli eventi di richiamo nazionale e internazionale - EXPO 2015 e il Centenario della Grande Guerra (2014-2018) – che chiedono anche alla città di Verona di essere protagonista.
 
Dodici gli appuntamenti in programma da marzo a novembre, cui si aggiungono tre visite tecniche, aperte al pubblico, a impianti e centrali energetici innovativi.
L'intera Rassegna Open si è appropriata del titolo dell'evento che più rappresenta e testimonia, per approccio e contenuto, l'evoluzione tra passato e futuro, passando attraverso le straordinarie conquiste del "sapere tecnologico e digitale"
powered by social2s
team_TEDxVerona_2015
Verona, 1° marzo 2015, Palazzo della Gran Guardia.
Tecnologia, intrattenimento e design sono gli ingredienti per una formula vincente che consentirà al pubblico scaligero di proiettarsi "Beyond the wall", come vuole il leitmotiv di quest'anno, oltrepassando i confini personali e collettivi, stimolando la riflessione e promuovendo il dialogo e il networking.
L'accreditamento inizia alle 9 e l'inizio degli interventi è previsto per le ore 11. Non è stato comunicato l'ordine dei 12 speakers che si alterneranno sul palco della
Gran Guardia, raccontando la loro esperienza personale e professionale e promuovendo, al contempo, temi di portata nazionale ed internazionale: Andrea Battistoni, Francesco Fatone, Gabor George Burt, Sofia Righetti, Carla Cico, Alessia De Biase, David Alan Harvey, Sergio Canavero, Vincenzo Palermo, Sebastiano Scròfina, Luca Prasso e Adriana Musella. Una breve presentazione dei relatori e molte altre informazioni su questa edizione di TEDxVerona cliccando qui.
 
Diretta streaming dell'evento sui siti www.tedxverona.com e www.chefuturo.it/tedxverona
 
foto: il team TEDx Verona, composto interamente da volontari, ha ottenuto l'autorizzazione ad organizzare TEDxVerona un evento che proietterà ancora una volta la città scaligera in un contesto internazionale.
powered by social2s
Sebastiano_Scrofina
Il countdown con oggi finisce. Domani è il 1° marzo e si tiene la seconda edizione del TEDxVerona. Presentiamo il dodicesimo relatore Sebastiano Scròfina (31 anni, romano, laureato in filosofia) proponendovi l'intervista realizzata da Simone Rebora per VERONAlive.
 
- L'argomento che presenterai, per quanto complesso nei suoi aspetti più tecnici, desta un indubbio interesse anche tra i non addetti ai lavori. Ci potresti spiegare in breve di cosa ti occupi?
 
Mi occupo da tempo di sistemi di transazione non convenzionali, e dal 2013 sono partner in CoinCapital, una rete di esperti di monete digitali. Fondamentalmente forniamo assistenza e sviluppo a chi si avventura nel mondo delle monete matematiche.
 
- Nel giugno 2013 hai partecipato al primo incontro sulle criptomonete alla Camera dei Deputati. Che tipo di interesse stai riscontrando, tra i privati ma anche tra le istituzioni, nei confronti delle valute complementari? Questi anni di crisi hanno contribuito a stimolare una diversa consapevolezza?
 
Le istituzioni hanno dimostrato apertura e interesse al tema, anche se non ci sono ancora posizioni ufficiali chiare in Italia, come invece ci sono ad esempio nel Regno Unito. Questo danneggia l'ecosistema imprenditoriale del settore generando paura e incertezza.
 
- Spulciando tra i vari articoli, commenti e dichiarazioni sulle valute digitali, ho percepito tendenze
powered by social2s