Dal 12 settembre al 8 ottobre saranno aperti gli stands gastronomici con il famoso e rinomato Risotto all’Isolana ed altri risotti alternativi serviti nell’area coperta di Prà Piganzo con più di 5.000 posti a sedere.

Una tradizione della campagna isolana, una manifestazione tipica valorizzata, oltre che nell’ambito locale anche a livello europeo: è questa la fiera del riso di Isola della Scala, che da 39 anni si svolge tra la seconda metà di settembre e la prima di Ottobre.

 

PROGAMMA

MARTEDI’ 12 SETTEMBRE

  • ore 9,00 Concorso “Miglior Risaia
  • ore 12,00 Area Fieristica: Apertura stand gastronomici
  • ore 20,00 Area Fieristica: Inaugurazione e Galà di presentazione della 40a Fiera del Riso
  • ore 21,30 PalaSpettacoli: Serata musicale con “Musica Viva
  • ore 22,00 Area Fieristica: Premiazioni concorsi “Miglior Risaia” e “Spiga d’Oro

MERCOLEDI’ 13 SETTEMBRE

  • ore 21,30 PalaSpettacoli: Serata musicale con “Enrico Marchiante

GIOVEDI’ 14 SETTEMBRE

  • ore 14,00 Via Mazzini: Partenza “VIII Gran Premio Fiera del Riso - VII Memorial Bruno Vaiente - Corsa ciclistica nazionale Categoria Under 23
  • ore 21,00 Teatro C. Bovo: Conferenza dibattito “Emergenza Educazione” organizzata dall’Associazione Rivela con la presenza dei relatori Elio Mosele Presidente della Provincia e Paola Mastrocola scrittrice e docente
  • ore 21,30 PalaSpettacoli: Serata musicale con “Diego Zamboni

VENERDI’ 15 SETTEMBRE

  • ore 21,15 P.zza M. della Libertà: Serata jazz e blues
powered by social2s

Veronalive in omaggio e per consultazione.

Grazie al contributo di enti e associazioni in determinate occasioni e luoghi (fino all’esaurimento delle copie disponibili) Veronalive viene distribuito gratuitamente. Segnaliamo ad esempio che il numero dell’estate è a disposizione di chi visita la mostra di Luigi Ghirri dal titolo “il profilo delle nuvole” (aperta fino all’8 ottobre) presso gli Scavi Scaligeri e in sedi varie durante manifestazioni promosse dal Consorzio “La strada del riso”.

Ci auguriamo inoltre che seguendo l’esempio del Byblos Art Hotel Villa Amistà anche altri alberghi di Verona mettano Veronalive in ogni camera a disposizione degli ospiti.




Data inizio: 21-08-2006
Data fine: 13-09-2006
powered by social2s

15 e 16 settembre 2006.

TEATRO ROMANO - Via Rigaste Redentore 2 - Verona.

Anche quest'anno due serate all'insegna del revival di qualità.

Il 15 Settembre

Venerdì si esibiranno i Dik Dik con i loro successi più noti come "L’isola di Wight" e "Il primo giorno di primavera", Le Ombre, Sacro e Profano, i Tornados e ancora Riccardo Del Turco, Jimmy Fontana, che ricordiamo con le sue canzoni indimenticabili tra cui "Il mondo", interpretata da diversi artisti in numerose versioni, e il suo primo successo "Non te ne andare", e Tony Dallara che in coppia con Renato Rascel, diventò famoso per "Romantica".


Il 16 Settembre

sarà invece la volta di Bobby Solo e il suo complesso, interprete di tante belle canzoni tra cui, per citarne solo alcune, "Una lacrima sul viso", "Se piangi se ridi" e "Zingara" cantata in coppia con Iva Zanicchi; I New Trolls di "Quella carezza della sera" e "Faccia di cane" e tanti altri gruppi beat tra cui I Lupi, Nuove Versioni, I Delirium e Maurizio Arceri (New Dada).

Come da tradizione Verona Beat significa anche solidarietà: quest’anno una parte del ricavato della serata musicale sarà devoluto a favore di Medici senza frontiere Onlus. Un motivo in più per

powered by social2s

Grande spettacolo all’Arena di Verona venerdì 29 settembre 2006 e sabato 30 settembre, alle ore 21,00, l’anfiteatro romano ospiterà il Premio Oscar Roberto Benigni, il poeta della comicità italiana.

Dopo la sua ultima opera cinematografica, “La tigre e la neve”, uscita nell’ottobre 2005 e subito vincitore del Nastro d’Argento 2006 per il miglior soggetto, Roberto Benigni, lo scorso giugno, ha ottenuto uno strepitoso successo recitando il 26mo canto dell’Inferno di Dante nel teatro romano di Patrasso, in Grecia, per l’occasione esaurito in ogni ordine di posti. Dal 25 luglio al 19 agosto, per 13 sere, in Piazza Santa Croce a Firenze, Benigni ha incantato, divertito ed emozionato il pubblico presente con lo spettacolo “Tutto Dante”, tredici canti, uno per sera, letti e commentati, come in un unico grande racconto dall’attore italiano più prestigioso nel mondo.

Ed ora l’Arena! Lo spettacolo che Benigni presenterà eccezionalmente a Verona il 29  e 30  settembre è ancora top secret, si può prevedere che il regista ed attore e poeta toscano alterni a declamazioni dantesche quei guizzi comici che lo hanno portato ad essere l’artista italiano più amato. Ma informazioni più precise riguardo lo spettacolo di Benigni all’Arena saranno disponibili solo fra qualche giorno.

I biglietti, invece, saranno in prevendita a partire da lunedì 21 agosto.
Questi i prezzi

powered by social2s

Arena di Verona in anteprima assoluta
10 Settembre 2006 ore 21

Dario Fo "Mistero Buffo"
Franca Rame "la Madre"
 
Con Mistero buffo, Fo punta proprio a far rivivere la cultura delle classi subalterne, da sempre messa in disparte, quasi cancellata o interpretata non nel significato autentico.
 
La spiegazione più convincente di tale concetto fa quasi da premessa a Mistero buffo con il primo capitolo intitolato Rosa fresca aulentissima, attraverso il quale Fo presenta e reinterpreta, o meglio, interpreta e colloca nel contesto originario, un'opera molto conosciuta sulle antologie letterarie di liceo: Rosa fresca aulentissima, appunto.
 
L'opera, conosciuta anche come Contrasto di Cielo d'Alcamo, poeta della Scuola poetica siciliana, è un dialogo fra un gabelliere che vorrebbe fare l'amore e una ragazza che si rifiuta. Un'opera per la quale, dal Trecento in poi, è stata riconosciuta una paternità erudita e aristocratica. Solo una persona sofisticata, infatti, poteva, proprio per la sua raffinatezza, trasformare un tema triviale come un "dialogo di amor carnale" in raffinata poesia.
 
Fo, invece, alternando citazioni erudite a battute, sostiene che si tratta di un testo di origine popolare, precisamente di una ballata, che poteva anche essere recitata nelle piazze.
 
Rosa fresca aulentissima conferma una delle tesi più radicate di Fo: l'esistenza, fin dal Medioevo, di quella cultura
powered by social2s

sabato 9 settembre 2006 ore 21,00

ARENA DI VERONA

Dopo il grande successo tributato da oltre 80mila persone ai 14 concerti nei più importanti Palasport italiani, il tour estivo dei POOH sta scaldando i motori per la seconda parte della "Grande Festa".
Il prossimo 10 luglio, infatti, partirà da Piazza del Duomo di Brescia "La Grande Festa – Tour Estate 2006", la seconda parte dei festeggiamenti per i 40 anni di carriera dei POOH, che stanno celebrando questo straordinario traguardo assieme al loro vastissimo pubblico.

Per un evento così straordinario come il "quarantennale di carriera", i POOH si sono regalati una location di grande prestigio per ambientare l'ultimo spettacolo della loro "Grande Festa", l'Arena di Verona.

Anche durante le date estive de "La Grande Festa - Tour Estate 2006" proseguirà la raccolta fondi a favore del progetto "Laboratori per le vittime della violenza in Sierra Leone", al quale il gruppo dei POOH ha destinato anche tutti i proventi derivanti dalla vendita del cd-singolo "Cuore Azzurro", inno della Nazionale Italiana di Calcio.

Altro gradito ritorno, dopo i consensi ricevuti sia dal pubblico che dalle radio, saranno le gemelle Ferrini, attualmente impegnate in studio di registrazione, che presenteranno per l'occasione il loro nuovo

powered by social2s