fossili_bolca_o

Il Museo Civico di Storia Naturale di Verona organizza, nell’ambito delle iniziative dedicate a tutta la famiglia, le “Domeniche di primavera”, percorsi guidati per adulti o ragazzi e attività per bambini dai 6 ai 12 anni.

Le attività propongono approfondimenti su varie tematiche inerenti le scienze naturali e le collezioni del Museo.

Gli appuntamenti in programma sono:

Domenica 12 maggio ore 14.15, 15.30 e 16.45: “Fossili del futuro!”. I fossili di Bolca, rielaborati dalla fantasia di Matthew Watkins, si trasformano in robot del futuro. Dopo una breve visita alla sala di Bolca i bambini saranno guidati in un divertente laboratorio per creare originali fossili, mentre gli adulti potranno partecipare alla visita guidata alla sala di Bolca.

Domenica 19 maggio dalle ore 14.00 ogni 30 minuti (ultimo turno ore 17.00): “Piantiamola!”. Attraverso l'analisi al microscopio andremo alla ricerca degli aspetti più nascosti e curiosi del mondo vegetale. L’attività è per adulti e bambini.

Domenica 26 maggio ore 14.15, 15.30 e 16.45: “Animali da spiaggia! Conoscete tutti gli animali che si possono incontrare al mare? Scopriamoli insieme al Museo di Storia Naturale!”. Attività didattica per bambini e visita guidata per adulti.

La partecipazione è gratuita, previa prenotazione effettuata il giorno stesso presso la biglietteria del Museo. L'accesso alle attività è consentito fino ad esaurimento

powered by social2s
Otto_marzo_2013-2

Dal 4  al 16 marzo 2013. Palazzo della Gran Guardia - Teatro Camploy e altre sedi in città.

Incontri, spettacoli ed eventi aperti a tutti nella giornata dedicata alle donne. Lunedì 4 marzo prende il via l’edizione 2013 della manifestazione Ottomarzo. Femminile, plurale promossa dall'assessorato alle Pari Opportunità per la Giornata dedicata alle donne.

Le iniziative in programma sono oltre una ventina, distribuite nel mese di marzo, che coinvolgono organismi pubblici comprese le organizzazioni sindacali, Circoscrizioni e Associazioni del Comune di Verona, a partire significativamente dal primo incontro che si tiene nel centro interculturale delle donne Casa di Ramia "Mano lavora - bocca parla".

Informazioni e contatti:

Servizio Cultura delle Differenze Pari Opportunità
tel. 045 8077701
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per il programma completo degli eventi visita il sito del Comune di Verona

powered by social2s
arsenale_vassca_di_R

Giornate di studio 23 marzo e 20 aprile 2013 ore 10,00
Il paesaggio come un sistema di segni, quale forma di rappresentazione della realtà, dello studio e dell’indagine  di storici, architetti,  artisti, fotografi  eurbanisti.   Attorno a questi temi  e al ruolo delle arti e dei loro protagonisti che del paesaggio hanno analizzato i caratteri e le configurazioni che lo rendono oggetto di percezione e fruizione,   si svolgeranno   all’Università  di Verona   due  giornate di studio  dal titolo “Il paesaggio nelle arti”.

Promossi dall’ateneo scaligero  e dalla scuola dottorale interateneo in Storia delle arti e curati da Loredana Olivato, Daniela Zumiani e Enrico Gusella, gli incontri prenderanno il via  sabato 23  marzo alle 10 nell’Aula seminari e dottorandi  del dipartimento Tempo, spazio, immagine e  società  nel Palazzo di Lettere in via San Francesco 22 e saranno volti  ad affrontare i diversi caratteri e le forme che connotano il paesaggio contemporaneo, uno dei temi di maggiore attualità nell’ambito delle indagini artistiche e fotografiche.
Il primo incontro, sabato 23 marzo alle 10, dal titolo “Ambienti e luoghi urbani interpretati da artisti e architetti: forme, significati e prospettive” sarà sui luoghi d’autore e vedrà la partecipazione di  Lucrezia De Domizio Durini, una delle più note studiose dell’opera e del pensiero  dell’artista tedesco Joseph Beuys,  dell’ architetto Claudio Aldegheri, dell’artista

powered by social2s
infinitamente

11- 17 marzo 2013

“Infinitamente”, il Festival di Scienze e Arti di Verona, rinnova quest’anno la sua proposta con un cartellone di incontri, mostre, laboratori e spettacoli che per un’intera settimana, offrirà una molteplicità di proposte. Il Festival ideato dall’Università di Verona e realizzato in partnership con Comune e Consorzio “Verona Tuttintorno” è giunto alla quinta edizione, grazie all’interesse che la città ha dimostrato e all’entusiasmo dei numerosissimi sostenitori e collaboratori.

Il Festival nasce dalla ricerca nel campo delle neuroscienze per ramificarsi in percorsi variegati che amano contaminare fra loro le più diverse discipline. "Infinitamente" vuol promuovere l'emozione della scienza e il piacere della cultura. E lo farà indagando il tema de "l'attrazione". Un tema quanto mai suggestivo che vuol porre l'attenzione sui meccanismi che determinano l'instaurarsi delle relazioni fra gli esseri umani e nelle altre specie del regno animale, sull'amore, sui magnetismi e le passioni che accendono la nostra vita, sulle forze che regolano il respiro dell'universo. Attrazione come motore della vita, come innesco del futuro, energia che sospinge i nostri giorni verso il domani.

Una settimana da vivere intensamente, nel segno della curiosità e della voglia di ascoltare, discutere, vedere e fare qualcosa di nuovo, di stimolante. Incontri, mostre, laboratori, spettacoli, complessivamente oltre 90 eventi, con la partecipazione di oltre

powered by social2s
porta_vescovo

Cinque incontri culturali per ripercorrere gli aspetti storici del nostro recente passato.
Il Gruppo Scout A.G.E.S.C.I. Verona 10, in collaborazione con la 1a Circoscrizione Centro Storico,  con l’intento di far conoscere ai cittadini la storia e l’evoluzione della città di Verona, organizza il ciclo di conferenze “Verona il tempo e la Storia”.
Il relatore, prof. Maurizio D’Alessandro, ricercatore e cultore del cammino storico e delle trasformazioni che hanno interessato la città di Verona, darà agli incontri il carattere della narrazione, con aneddoti e curiosità.

giovedì 2 maggio 2013 alle ore 16.30 in Sala Farinati – Biblioteca Civica di Verona –
“Verona sotto la dominazione austriaca” dalla piazzaforte al campo trincerato”.

Gli altri quattro incontri si terranno in Sala Elisabetta Lodi – Via San Giovanni in Valle, 13/b

giovedì 9 maggio ore 20.45
“Verona sotterranea” alla scoperta delle gallerie e delle strutture difensive sepolte.
 
giovedì 16 maggio ore 20.45
“Verona fluviale: una città scomparsa” Le mille attività sul fiume.  
     
giovedì 23 maggio ore 20.45
“I ponti sull’Adige” storia di innumerevoli ricostruzioni.  

giovedì 30 maggio ore 20.45 
“La Verona di Ieri” percorso fotografico attraverso 150 anni di storia, luoghi e società.
          
 Tutti gli incontri sono ad ingresso libero.

powered by social2s
Bariicco_Alessandro_ph.antonella_anti

mercoledì 15 maggio 2013  alle 21 al Teatro Nuovo
 
Gli Spettri di Shakespeare
Lady Macbeth plasma il destino nel sangue mentre la delusa Ofelia cerca di rivestirlo difiori. Iago sfida in sottigliezza l’imponente perfidia di Riccardo III. Otello si rode per la gelosia mentre Amleto “va a spasso leggendo il libro di se stesso”. I languoriamorosi di Romeo e Giulietta trascolorano al suono della grassa risata di Falstaff. Le grandi passioni che agitano la scena della vita sfilano nel panorama animato dai  massimi personaggi shakespeariani.

Dialoga e suona:
Marco Ongaro - cantautore e drammaturgo
Accompagnamento musicale:
Maria Vicentini - violino

 

 L'entrata fino alle 20.50 è consentita agli associati IDEM, ai quali è riservato l'ingresso principale del Teatro. Dopo tale orario, in caso di disponibilità di posti, l'ingresso è libero.

per maggiori informazioni clicca qui

Foto Antonella Anti

powered by social2s