scrivere_leggere_far_di_conto_

Dall' 8 maggio al 9 giugno 2013 Sala Birolli ( ex macello)di Verona

 

Domenica 2 giugno 2013 dalle 17,30 

Presentazione del catalogo della mostra con lo scrittore e giornalista Gian Antonio Stella.
dalle 18 alle 21,00  Tre ore alla mostra sulla scuola in Sala Birolli, all'ex Macello di Verona, per rivivere e far rivivere il proprio rapporto con la scuola.
Con la partecipazione di Poetria ' Movimento clandestino di Resistenza poetica.

 

Mostra sulla storia della scuola italiana dedicata a Nicola Tommasoli.  L’allestimento è stato realizzato da Madri Insieme per una Verona Civile in collaborazione con l’assessorato all’Istruzione del Comune di Verona, l’associazione “Vivi in Europa”, Agsm e con il patrocinio dell’Ufficio scolastico regionale per il Veneto (MIUR). Presenti il curatore della mostra Egidio Guidolin, la cantante Cecilia Gasdia e gli alunni di due classi della scuola primaria di primo grado “Rubele”.

“Un percorso espositivo – dichiara l’assessore Benetti – che raccoglie in immagini ed oggetti d’epoca un secolo della nostra storia sui banchi di scuola. Un’iniziativa di grande pregio che, oltre a ricordare l’importanza della scuola come luogo principe per la formazione dei futuri cittadini e cittadine, è l’occasione per non dimenticare, a cinque anni dalla scomparsa, la tragica morte nella nostra città del giovane Nicola”.

La mostra, frutto di

powered by social2s
michele-serra

Venerdi 3 maggio 2013 alle ore 21:00 al Teatro Nuovo: De André , Il Corsaro.

Michele Serra farà rivivere il fascino della parola poetica e il pensiero eretico del nostro maggiore cantautore, Fabrizio De André.

Eroi malvisti, derelitti, risplendenti di solitudine. Una bellissima voce da uomo, profonda e tersa, levigata dal fumo, fedele alle parole. “In direzione ostinata e contraria”, avverso alle maggioranze che fagocitano i comportamenti, anestetizzano i sentimenti. Un disertore per vocazione, incline all’invettiva contro i soprusi e al disordine dei sogni.

Introducono e dialogano:
Alcide Marchioro – presidente di IDEM
Giulia Bolomini – direttivo IDEM

Interventi musicali:
Veronica Marchi – voce e chitarra

L'entrata fino alle 20.50 è consentita agli associati IDEM, ai quali è riservato l'ingresso principale del Teatro. Dopo tale orario, in caso di disponibilità di posti, l'ingresso è libero.
powered by social2s
PUPI_AVATI

Domenica 23 giugno2013  – ore 11.30  alla Libreria  Feltrinelli

Un incontro imperdibile in compagnia del regista Pupi Avati in occasione dell'uscita della sua autobiografia La grande invenzione (Rizzoli). Interviene Paolo Romano direttore di Verona Film Festival. Evento in collaborazione con Comune di Verona - Verona Film Festival.


La bisnonna "asolaia", il nonno Carlo allevato in Brasile che pregava in portoghese sul letto di morte, il prozio che "riscattò", per sposarla, una prostituta di Modena, il padre morto in un incidente d'auto sulla stessa curva della Cavallina storna di Pascoli. La storia familiare di Pupi Avati si dipana da un'Emilia contadina e felliniana per arrivare a Pupi e alla Bologna degli anni Trenta, con i suoi bar biliardo, i portici e le scampagnate, le avventure di un giovane con pochi mezzi ma molta fantasia nell'Italia della guerra e del dopoguerra, la scoperta della musica nella Doctor Dixie Jazz Band .da cui lo "scaccerà" Lucio Dalla, la collaborazione con Pasolini, l'amicizia con Fellini. Un grande racconto popolare, un autoritratto collettivo, la sorpresa di un "realismo magico all'emiliana" tessuto da una voce narrativa autentica e originale.

 

Feltrinelli Libri e Musica - via Quattro Spade, 2
www.lafeltrinelli.it. tel. 045 8090863 – email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

powered by social2s
_6_umberto_galimberti_ph_antonella_anti

Sabato 13 aprile 2013  ore 21,00 Teatro Nuovo - Rassegna IDEM – percorsi di relazione

Gesù e Socrate

All’apogeo di due grandi civiltà, due affascinanti figure si elevano, a segnare un’incrinatura, uno scarto, un punto di svolta degli umani destini. Alla ricerca delle orme lasciate dagli eroi e dagli dei, tra colonne spezzate e pagine sopravvissute.

“Le parole più silenziose sono quelle che portano la tempesta. Pensieri che incedono con passi di colomba guidano il mondo”.

Introducono e dialogano:
Alcide Marchioro – presidente di IDEM
Elisa Bellè – direttivo IDEMInterventi musicali:
Federico Gianello – pianoforte

Per maggiori informazioni clicca qui

Fino alle 20.50 l’ingresso è riservato agli associati e agli studenti con invito
E’ possibile aderire all’associazione tramite il sito dell'Associazione, entrando nella pagina Soci, oppure presso la Libreria Antiquaria Perini (in via Sciesa 11 – orario d'apertura) o la biglietteria del Teatro Nuovo (dal lunedì al sabato dalle 15.30 alle 20.00 e la sera degli incontri).

Foto Antonella Anti


 

powered by social2s
Noname

Dal 18 al 23 marzo 2013 

“O vita, dono terribile del Dio” manifestazioni dannunziane nel 150° della nascita

l'Istituto Internazionale per l'Opera e la Poesia organizza a Verona numerosi eventi culturali  per celebrare il 150° anniversario della nascita di Gabriele d'Annunzio (1863-2013).

Lunedi 18 Marzo ore 21.00 / Teatro Nuovo

La mia vita carnale. Amori e passioni di Gabriele d’Annunziodi Giordano Bruno Guerri
Informazioni / castCon Giordano Bruno Guerri
Scrittore, giornalista,Presidente della Fondazione
“Il Vittoriale degli Italiani” Ingresso libero Giordano Bruno Guerri ci conduce lontano da stereotipi, accompagnandoci nelle stanze folli e geniali della dimora dannunziana. Pagina dopo pagina, sfogliando il "libro di pietre vive" che il Vate ci ha lasciato, riscopriamo un uomo che fu seduttore e amante irresistibile, avvinto dal "bisogno imperioso della vita violenta, della vita carnale, del piacere, del pericolo fisico, dell'allegrezza". Grazie al diario (in gran parte inedito) di Amelie Mazoyer, ancella in servizio continuo che il Vate ribattezza Aélis, conosceremo Gabriele D'Annunzio uomo "intero". Geisha, complice e confidente, Aélis si contende il ruolo di preferita con l'elegante musicista Luisa Baccarà e con la cameriera Emilia. Aélis annota per lunghi anni tutto ciò che accade nelle stanze del Vittoriale, registrando ascese e cadute delle "badesse di passaggio": nobildonne, artiste, prostitute, semplici paesane o avventuriere; e un contorno di personaggi non secondari. Su

powered by social2s
turturro

Giovedì 14 marzo 2013, ore 20.30 al Teatro Ristori
‘Nu veleno ch’è ddoce Se c’è un luogo musicale a cui immediatamente rimanda la parola “passione”, questa è la canzone napoletana, specie nel suo periodo classico. E non solo perché “Passione” di Libero Bovio-Nicola Valente-Ernesto Tagliaferri è, dagli anni Trenta, uno dei capolavori del genere, o perché l’attore-regista italoamericano John Turturro ha dato proprio questo titolo al film che nel 2010 ha girato sulla musica di Napoli e a Napoli. La storia del “sentimento forte” proiettato come in una implosione dentro questa espressione poetico-musicale è lunga e antica.

Ma è particolarmente il “Rinascimento” avviato da Salvatore Di Giacomo a fine ‘800 che risveglia un colossale fervore di ispirazione e di estro ricchissimo di lirismo, di un’ispirazione passionale e sensuale che indulge all’immagine carica d’emozione, all’attrazione magnetica, all’erotismo, all’oblio… Una sensualità che attiene alla bellezza femminile ma non solo: anche alla voluttà del clima, ai profumi, ai sapori, ai languori dell’ambiente locale, i giardini, i fiori, la frutta…L’edizione 2013 di “Infinitamente”, nel suo versante musicale, non poteva dunque non toccare questo filone, a cui sarà dedicata la serata del 14 marzo al Teatro Ristori. Divisa in due parti. Alle 20.30 Enrico de Angelis ci guiderà tra alcuni dei più bei “classici” della canzone d’amore

powered by social2s