_6_umberto_galimberti_ph_antonella_anti

Sabato 13 aprile 2013  ore 21,00 Teatro Nuovo - Rassegna IDEM – percorsi di relazione

Gesù e Socrate

All’apogeo di due grandi civiltà, due affascinanti figure si elevano, a segnare un’incrinatura, uno scarto, un punto di svolta degli umani destini. Alla ricerca delle orme lasciate dagli eroi e dagli dei, tra colonne spezzate e pagine sopravvissute.

“Le parole più silenziose sono quelle che portano la tempesta. Pensieri che incedono con passi di colomba guidano il mondo”.

Introducono e dialogano:
Alcide Marchioro – presidente di IDEM
Elisa Bellè – direttivo IDEMInterventi musicali:
Federico Gianello – pianoforte

Per maggiori informazioni clicca qui

Fino alle 20.50 l’ingresso è riservato agli associati e agli studenti con invito
E’ possibile aderire all’associazione tramite il sito dell'Associazione, entrando nella pagina Soci, oppure presso la Libreria Antiquaria Perini (in via Sciesa 11 – orario d'apertura) o la biglietteria del Teatro Nuovo (dal lunedì al sabato dalle 15.30 alle 20.00 e la sera degli incontri).

Foto Antonella Anti


 

powered by social2s
Noname

Dal 18 al 23 marzo 2013 

“O vita, dono terribile del Dio” manifestazioni dannunziane nel 150° della nascita

l'Istituto Internazionale per l'Opera e la Poesia organizza a Verona numerosi eventi culturali  per celebrare il 150° anniversario della nascita di Gabriele d'Annunzio (1863-2013).

Lunedi 18 Marzo ore 21.00 / Teatro Nuovo

La mia vita carnale. Amori e passioni di Gabriele d’Annunziodi Giordano Bruno Guerri
Informazioni / castCon Giordano Bruno Guerri
Scrittore, giornalista,Presidente della Fondazione
“Il Vittoriale degli Italiani” Ingresso libero Giordano Bruno Guerri ci conduce lontano da stereotipi, accompagnandoci nelle stanze folli e geniali della dimora dannunziana. Pagina dopo pagina, sfogliando il "libro di pietre vive" che il Vate ci ha lasciato, riscopriamo un uomo che fu seduttore e amante irresistibile, avvinto dal "bisogno imperioso della vita violenta, della vita carnale, del piacere, del pericolo fisico, dell'allegrezza". Grazie al diario (in gran parte inedito) di Amelie Mazoyer, ancella in servizio continuo che il Vate ribattezza Aélis, conosceremo Gabriele D'Annunzio uomo "intero". Geisha, complice e confidente, Aélis si contende il ruolo di preferita con l'elegante musicista Luisa Baccarà e con la cameriera Emilia. Aélis annota per lunghi anni tutto ciò che accade nelle stanze del Vittoriale, registrando ascese e cadute delle "badesse di passaggio": nobildonne, artiste, prostitute, semplici paesane o avventuriere; e un contorno di personaggi non secondari. Su

powered by social2s
turturro

Giovedì 14 marzo 2013, ore 20.30 al Teatro Ristori
‘Nu veleno ch’è ddoce Se c’è un luogo musicale a cui immediatamente rimanda la parola “passione”, questa è la canzone napoletana, specie nel suo periodo classico. E non solo perché “Passione” di Libero Bovio-Nicola Valente-Ernesto Tagliaferri è, dagli anni Trenta, uno dei capolavori del genere, o perché l’attore-regista italoamericano John Turturro ha dato proprio questo titolo al film che nel 2010 ha girato sulla musica di Napoli e a Napoli. La storia del “sentimento forte” proiettato come in una implosione dentro questa espressione poetico-musicale è lunga e antica.

Ma è particolarmente il “Rinascimento” avviato da Salvatore Di Giacomo a fine ‘800 che risveglia un colossale fervore di ispirazione e di estro ricchissimo di lirismo, di un’ispirazione passionale e sensuale che indulge all’immagine carica d’emozione, all’attrazione magnetica, all’erotismo, all’oblio… Una sensualità che attiene alla bellezza femminile ma non solo: anche alla voluttà del clima, ai profumi, ai sapori, ai languori dell’ambiente locale, i giardini, i fiori, la frutta…L’edizione 2013 di “Infinitamente”, nel suo versante musicale, non poteva dunque non toccare questo filone, a cui sarà dedicata la serata del 14 marzo al Teatro Ristori. Divisa in due parti. Alle 20.30 Enrico de Angelis ci guiderà tra alcuni dei più bei “classici” della canzone d’amore

powered by social2s
fossili_bolca_o

Il Museo Civico di Storia Naturale di Verona organizza, nell’ambito delle iniziative dedicate a tutta la famiglia, le “Domeniche di primavera”, percorsi guidati per adulti o ragazzi e attività per bambini dai 6 ai 12 anni.

Le attività propongono approfondimenti su varie tematiche inerenti le scienze naturali e le collezioni del Museo.

Gli appuntamenti in programma sono:

Domenica 12 maggio ore 14.15, 15.30 e 16.45: “Fossili del futuro!”. I fossili di Bolca, rielaborati dalla fantasia di Matthew Watkins, si trasformano in robot del futuro. Dopo una breve visita alla sala di Bolca i bambini saranno guidati in un divertente laboratorio per creare originali fossili, mentre gli adulti potranno partecipare alla visita guidata alla sala di Bolca.

Domenica 19 maggio dalle ore 14.00 ogni 30 minuti (ultimo turno ore 17.00): “Piantiamola!”. Attraverso l'analisi al microscopio andremo alla ricerca degli aspetti più nascosti e curiosi del mondo vegetale. L’attività è per adulti e bambini.

Domenica 26 maggio ore 14.15, 15.30 e 16.45: “Animali da spiaggia! Conoscete tutti gli animali che si possono incontrare al mare? Scopriamoli insieme al Museo di Storia Naturale!”. Attività didattica per bambini e visita guidata per adulti.

La partecipazione è gratuita, previa prenotazione effettuata il giorno stesso presso la biglietteria del Museo. L'accesso alle attività è consentito fino ad esaurimento

powered by social2s
Otto_marzo_2013-2

Dal 4  al 16 marzo 2013. Palazzo della Gran Guardia - Teatro Camploy e altre sedi in città.

Incontri, spettacoli ed eventi aperti a tutti nella giornata dedicata alle donne. Lunedì 4 marzo prende il via l’edizione 2013 della manifestazione Ottomarzo. Femminile, plurale promossa dall'assessorato alle Pari Opportunità per la Giornata dedicata alle donne.

Le iniziative in programma sono oltre una ventina, distribuite nel mese di marzo, che coinvolgono organismi pubblici comprese le organizzazioni sindacali, Circoscrizioni e Associazioni del Comune di Verona, a partire significativamente dal primo incontro che si tiene nel centro interculturale delle donne Casa di Ramia "Mano lavora - bocca parla".

Informazioni e contatti:

Servizio Cultura delle Differenze Pari Opportunità
tel. 045 8077701
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per il programma completo degli eventi visita il sito del Comune di Verona

powered by social2s
arsenale_vassca_di_R

Giornate di studio 23 marzo e 20 aprile 2013 ore 10,00
Il paesaggio come un sistema di segni, quale forma di rappresentazione della realtà, dello studio e dell’indagine  di storici, architetti,  artisti, fotografi  eurbanisti.   Attorno a questi temi  e al ruolo delle arti e dei loro protagonisti che del paesaggio hanno analizzato i caratteri e le configurazioni che lo rendono oggetto di percezione e fruizione,   si svolgeranno   all’Università  di Verona   due  giornate di studio  dal titolo “Il paesaggio nelle arti”.

Promossi dall’ateneo scaligero  e dalla scuola dottorale interateneo in Storia delle arti e curati da Loredana Olivato, Daniela Zumiani e Enrico Gusella, gli incontri prenderanno il via  sabato 23  marzo alle 10 nell’Aula seminari e dottorandi  del dipartimento Tempo, spazio, immagine e  società  nel Palazzo di Lettere in via San Francesco 22 e saranno volti  ad affrontare i diversi caratteri e le forme che connotano il paesaggio contemporaneo, uno dei temi di maggiore attualità nell’ambito delle indagini artistiche e fotografiche.
Il primo incontro, sabato 23 marzo alle 10, dal titolo “Ambienti e luoghi urbani interpretati da artisti e architetti: forme, significati e prospettive” sarà sui luoghi d’autore e vedrà la partecipazione di  Lucrezia De Domizio Durini, una delle più note studiose dell’opera e del pensiero  dell’artista tedesco Joseph Beuys,  dell’ architetto Claudio Aldegheri, dell’artista

powered by social2s