Economia

31 maggio - 3 giugno 2012 - Trento e Rovereto
- Dopo l'anteprina del 19 maggio a Bari si tiene nelle due cittadine del Trentino la settima edizione del Festival dell'Ecnomia di Trento che si conferma l'appuntamento privilegiato per il dibattito e la discussione delle grandi questioni del nostro tempo. La Grande Recessione e la crisi del debito hanno aperto, non solo in Italia, una questione generazionale e proprio questo è il tema leitmotiv di questa edizione: Cicli di vita e rapporti tra generazioni. A dibattere sui vari temi Premi Nobel per l'economia come Christopher Pissarides e Dale T. Mortensen (2010) ed Eric S. Maskin (2007), e altri ospiti tra i maggiori esperti mondiali.
Il Festival dagli Auditorium e dai Teatri si propaga e continua anche nelle 4 piazze di Trento (Piazza Duono, Piazza Fiera, Piazza Cesare Battisti, Piazza Pasi) che, senza soluzioni di continuità, propongono al "popolo dello scoiattolo" (la mascotte della manifestazione) innumerevoli stimoli per approfondire, conoscere, imparare, riflettere e perchè no, svagarsi ragionando su un tema che pone al centro il confronto fra generazioni.

Clicca qui per consultare il programma dettagliato del Festival

powered by social2s
Maschere_del_teatro_antico

Dal 19 aprile al 19 maggio 2012 parte il progetto theáomai/università-teatro-città curato da Simona Brunetti, Nicola Pasqualicchio, Paolo Scattolin, Matteo Spiazzi. E' un progetto di cultura teatrale come opportunità di visione, riflessione, pratica attiva di vari aspetti del linguaggio scenico. Spettacoli, performance, laboratori, lezioni, tavole rotonde si succederanno e incroceranno in varie sedi dell'Ateneo e del centro cittadino, in un ampio ventaglio di offerte che, tra l'aprile e il dicembre 2012, ruoteranno attorno a 5 nuclei tematici, tra loro variamente collegati: il rapporto fra teatro e poesia, le valenze performative ed espressive della vocalità, la messa in scena contemporanea del teatro antico, l'arte di burattini e marionette, la scrittura teatrale nella contemporaneità.

Propone quindi un articolato programma di spettacoli, laboratori, performance, conferenze, convegni. Le attività, pensate in particolar modo per gli studenti ma aperte alla cittadinanza, sono affidate ad attori, registi, pedagoghi, studiosi di livello nazionale e internazionale. L'idea che sta alla base del progetto è quella di connettere e far interagire tra loro momenti di fruizione del teatro che normalmente sono vissuti separatamente: la visione (di spettacoli e performance dal vivo e di documentazioni audiovisive), la riflessione e l'approfondimento teorico (nella forma della conferenza, della tavola rotonda, del convegno), l'esperienza pratica (attraverso l'attivazione di laboratori). Secondo questa prospettiva, i temi di

powered by social2s
baricco_A01

Venerdì 18 maggio 2012 alle ore 21.00 - La musica della narrazione - Incontro con Alessandro Baricco per la rassegna di IDEM "Oltre confine - Le metafore del cambiamento"

Incontro sull'affabulazione, il suo mistero, le sue regole e il fascino parallelo della musica. Come l'ineffabile dell'espressione musicale diviene intelligibile attraverso la narrazione e come la narrativa si avvale di forme, stili e ritmi consolidati sul pentagramma.

Dal fascino dell'esecuzione al ruolo chiarificatore e immaginifico dell'interpretazione, una conversazione-spettacolo attraverso esemplificazioni letterarie e musicali.

Dialoga e suona: Marco Ongaro – cantautore

Alessandro Baricco

Romanziere, narratore teatrale, giornalista, saggista, critico musicale, sceneggiatore, regista, critico della cultura: originale, acuto, sagace, ironico, è tra i più brillanti ed eclettici artisti e intellettuali italiani.

Laureatosi in filosofia con Vattimo, già molto giovane collabora a la Repubblica e la Stampa e pubblica i suoi primi libri, due saggi di argomento musicale: Il genio in fuga e L'anima di Hegel e le mucche del Wisconsin. Lavora anche in televisione: nel 1994 è ideatore e conduttore di Pickwick: in onda la domenica sera su Rai 3, diventa subito un cult, programma di insuperato successo sulla letteratura.

Gli anni novanta sono quelli della grande affermazione internazionale come romanziere: fin dall'esordio con Castelli di rabbia, e poi Oceano mare, Seta, City, Senza sangue, Questa storia,

powered by social2s
Poetry-Slam2

Mercoledì 16 maggio 2012 alle ore 21, nella Buvette del Palazzo della Gran Guardia in Piazza Brà a Verona, nell'ambito di Maggioscuola 2012, si tiene il gran finale del "POETRY SLAM", un'iniziativa nuova e coinvolgente, rivolta agli studenti delle scuole cittadine secondarie, che potranno declamare pubblicamente i propri versi e competere tra loro in un contesto appositamente creato.

"POETRY SLAM" è infatti un'inedita sperimentazione del rapporto tra poeta e pubblico che dovrà farsi critica viva e dinamica.

A cura dell'ACCADEMIA MONDIALE DELLA POESIA e in collaborazione con Ufficio Interventi Educativi UST Verona, con la partecipazione di Lello Voce, il Music Fans Club il patrocinio e contributo del Comune di Verona.

Lo "SLAM POETRY"è un modo nuovo e assolutamente coinvolgente di proporre la poesia ai giovani, una maniera inedita e rivoluzionaria di ristrutturare i rapporti tra il poeta e il "pubblico della poesia". È sport e insieme arte della performance, è poesia sonora, vocale, è un invito pressante al pubblico a farsi esso stesso critica viva e dinamica, a giudicare, a scegliere.

Afferma inoltre, che la voce del poeta e l'ascolto del suo pubblico fondano una comunità, o meglio una "TAZ" (Temporary Autonome Zone), come direbbe Hakim Bey, in cui la parola, il pensiero, la critica, il dialogo, la polemica e insieme la

powered by social2s
oniricalab4

In piena attività il workshop con gli Umschichten si prepara per l'opening di OniricaLab Venerdì 30 dalle 21 a Interzona.

I partecipanti del workshop di architettura "Material Girl" scandagliano il quartiere di Borgo Roma di Verona per chiedere in prestito agli esercenti i materiali per costruire installazioni fluide a km1

Il workshop promosso in collaborazione con l'Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Verona è il terzo appuntamento di OniricaLab, evento-laboratorio dedicato al mondo dei Makers, organizzato a Verona dalle Associazioni Fuoriscala, Interzona, OndeQuadre e Reverse.

Sotto la guida degli architetti tedeschi Umschichten, i 13 partecipanti (tra i quali cinque under 30 residenti nel Comune di Verona che hanno usufruito di posti riservati dall'Assessorato alle Politiche Giovanili), sono entrati in contatto con i negozi e le attività del quartiere cercando materiali di scarto con cui progettare e costruire delle installazioni presso la sede dell'Associazione Interzona, in Via Scuderlando 4 a Verona. Secondo il pensiero degli Umschichten il costruire deve essere concepito come un processo fluido, una tappa, un risultato parziale e momentaneo. Il coinvolgimento del quartiere rende tale processo sociale e partecipativo.

Venerdì 30 marzo presso la sede dell'Associazione Interzona si svolgerà una serata di presentazione dei lavori del workshop, ricca di concerti, dj-set e interattività operosa.

Dalle ore 21 si susseguiranno

powered by social2s
3_Salvator_Rosa_-_La_Poesia

Si terrà  sabato 17 marzo a Palazzo della Ragione, in occasione dell'undicesimo anniversario della nascita dell'Accademia mondiale della Poesia, la celebrazione della Giornata mondiale della poesia e l'assegnazione del "Premio Catullo". L'evento raccoglie ospiti da tutto il mondo". La giornata avrà inizio alle ore 10 con l'inaugurazione ufficiale; seguiranno "La primavera dei poeti - omaggio a Giorgio Caproni" e la consegna dei diplomi d'onore ai rappresentanti dei poeti scomparsi. Si terranno nel pomeriggio l'omaggio a Eugenio Montale, "Il Renga – Poesie a catena" e alle ore 18.30 uno spettacolo di poesia e musica. Durante la giornata sarà assegnato il "Premio Catullo" che quest'anno andrà a Lorenzo Gobbi, traduttore d'opere poetiche straniere; alla casa editrice Mesogea; a Claudio Pozzani, direttore artistico del festival internazionale della poesia di Genova; alle edizioni Folio, per aver fatto da tramite di conoscenza della poesia italiana all'estero.

21 marzo 2012 - La Giornata Mondiale della Poesia è stata istituita dalla XXX Sessione della Conferenza Generale UNESCO nel 1999 e celebrata per la prima volta il 21 marzo seguente. La data, che segna anche il primo giorno di primavera, riconosce all’espressione poetica un ruolo privilegiato nella promozione del dialogo e della comprensione interculturali, della diversità linguistica e culturale, della comunicazione e della pace.
L’UNESCO negli anni ha voluto dedicare la giornata

powered by social2s